I nostri impegni 100% bio

« BE GREEN » con il Monte-Carlo Beach

Il Monte-Carlo Beach inserisce il suo programma RSE (Responsabilité Sociétale des Entreprises) in un’iniziativa globale avviata da Monte-Carlo SBM nel giugno 2007. Nel 2013, il Gruppo s’è peraltro impegnato a onorare la sua seconda carta ambientale, valida per il periodo 2013-2016, e sta evolvendo in direzione di una RSE completa dei suoi tre aspetti: ambientale, sociale e societario.

Il Monte-Carlo Beach ha espresso il suo impegno per uno sviluppo sostenibile attraverso la propria carta ambientale, siglata nel giugno 2013, e che mette in luce il valore delle sue iniziative fondamentali

  • Beach goes bio!

Il ristorante Elsa del Monte-Carlo Beach è il primo ristorante gastronomico della regione PACA ad aver ottenuto la certificazione nell’ambito della categoria più rigorosa: la categoria 3, così come definita dall’organismo di certificazione Ecocert. Lo Chef Paolo Sari propone in seno al ristorante Elsa una cucina 100% Bio ispirata dai prodotti locali.

  • Raccolta e riciclaggio di tovaglioli e tovaglie

Tutti i tovaglioli e i set da tavola, forniti dalla società My Drap, vengono riciclati in collaborazione con l’associazione Pacôme Recyclage,  che si occupa di ritirarli.  

  • Politica energetica dei trasporti

Per quanto riguarda i suoi trasporti, il Monte-Carlo Beach dispone di veicoli elettrici, nonché di una stazione privata di biciclette elettriche a pedalata assistita.

  • Implicazione della parti coinvolte

L’hotel sensibilizza e informa le sue equipe (tramite forum, enews, blog interni), la clientela (con comunicati stampa, nonché carta ambientale e flyer disponibili in camera) e tutti i partner, a cui fornisce una carta etica, che sono tenuti a rispettare. 

  • Certificazione Green Globe

Nel 2014, il Monte-Carlo Beach è diventato uno dei primi due stabilimenti alberghieri del Principato di Monaco a ricevere la Certificazione Gree Globe. Green Globe è un programma di certificazione di livello internazionale, appositamente concepito per il settore dei viaggi e del turismo di lusso. I criteri di tale certificazione possono essere suddivisi in quattro categorie: gestione dello sviluppo sostenibile, aspetti socio-economici, eredità culturale e tutela ambientale. Sono ben 321 gli indicatori che consentono di valutare le politiche dei vari stabilimenti e il loro effettivo impegno in direzione dello sviluppo sostenibile. L’esigenza di tali criteri ribadisce l’impegno «Green», e la volontà del Monte-Carlo Beach d’imporre un turismo sostenibile.

« Il Biologico per noi è un vero e proprio stile di vita, che rappresenta l’eccellenza di gusto e salute. Un benessere che soddisfa il palato, nutre il corpo ma anche la mente», ha dichiarato lo Chef Paolo Sari.

«Il nostro obiettivo nel breve termine è trasformare il Monte-Carlo Beach, nel primo hôtel certificato eco al 100% biologico, e ciò nell’ambito di tutti i servizi di ristorazione: alta gastronomia, servizio ai piani, minibar e bar dell’albergo». Danièle Garcelon, direttrice del Monte-Carlo Beach.