Prenotate
Da 55€ per persona
Informazioni
Contattateci
+377 98 06 41 59

Monte-Carlo Jazz Festival

Benjamin Biolay & Melvil Poupaud - "SONGBOOK"

Benjamin Biolay & Melvil Poupaud - "SONGBOOK"

Un'esperienza musicale per la fine di novembre all'Opera Garnier Monte-Carlo con Benjamin Biolay e Melvil Poupaud ! Cyrille Aimée sarà la prima parte di questa serata. 

Informazioni
  • Data: 30 novembre 2018
  • Sala del concerto: Opera Garnier Monte-Carlo
  • Prima parte: Cyrille Aimée
  • Apertura delle porte: 20:00
  • Inizio del concerto: 20:30
  • Dress code : Abbigliamento corretto
  • Età minima: 7 anni
  • Mail: ticketoffice@sbm.mc

Una tournée come un road movie, un recital come una colonna sonora di un « buddy movie », un percorso musicale che va dal tango alla disco, dal folk alla bossa, dal jazz al reggaeton… È quello che ci propongono Benjamin Biolay e Melvil Poupaud. Amici di lunga data, uno cantante-attore, l’altro attore-musicista, Benjamin Biolay e Melvil Poupaud hanno ben presto incrociato, negli studi musicali o sui set cinematografici, la strada di alcuni tra i pilastri della nostra cultura (Henri Salvador, Juliette Gréco, Jeanne Moreau, Michel Piccoli, Éric Rohmer, Catherine Deneuve…).

 

È stato questo gusto precoce per gli incontri e le esperienze straordinarie, tra musica e cinema, che ha forgiato la loro amicizia e li ha indotti a mettersi per strada insieme, con la voglia di farvi condividere la loro passione per la musica, i testi e lo spettacolo. Senza nostalgia, ma nella grande tradizione di una music-hall elegante e intima, interpretano alcune delle loro canzoni preferite, selezionate con passione nel repertorio nazionale, nonché qualche pezzo composto da Benjamin per se stesso o per altri. Senza dimenticare qualche sorpresa...

 

Pensate di conoscerli già ? Benjamin Biolay e Melvil Poupaud finiranno immancabilmente per sorprendervi, esibendo all’Opéra Garnier il 30 novembre prossimo, il loro « Songbook » ideale, con un unico compito: divertirsi e rendervi felici.

 

Prima parte: Cyrille Aimée

Per Cyrille Aimée l’improvvisazione non è soltanto una tecnica vocale : è uno stile di vita ! Ciò ha permesso a questa giovane cantante, dal visino carino e dalla voce cristallina di condividere con il mondo la sua straordinaria creatività, intraprendendo itinerari inattesi.

 

Dai campi zigani del suo paese natale, a Broadway, passando per la Star Ac e l’Apollo Theatre di New York, fino a essere riconosciuta dal Wall Street Journal come « una delle cantanti più promettenti della sua generazione » e dal New York Times come « una stella nascente nella galassia delle cantanti jazz », il suo percorso è davvero da capogiro.

 

Nel 2014, insediatasi a New York, la Aimée ha prodotto « It’s a Good Day», il suo primo album. Quest’opera segna il debutto di una collaborazione con un gruppo che le permette di esplorare le diverse sfaccettature del suo talento. Questo quintetto (che si comincia già a chiamare Queentet) associa due chitarristi straordinari: l’italo-francese Michael Valeanu alle corde metalliche e Adrien Moignard alle corde di nylon, per preservare lo spirito manouche. È con loro che nel 2016 registra « Let’s Get Lost ».

 

L’album sale al primo posto delle classifiche jazz statunitensi e consente a Cyrille e al suo quintetto di effettuare numerose tournée musicali, nel corso di questi tre ultimi anni, in America, Europa e Asia. Tournée nel corso delle quali l’artista canta in inglese e francese. È così che Cyrille è diventata il « grande amore » degli appassionati di vocal jazz del mondo intero !