Prenotate
Da 55€ per persona
Informazioni
Contattateci
+377 98 06 41 59

Monte-Carlo Jazz Festival

Electro Deluxe

Electro Deluxe

Electro Deluxe assicurerà la prima parte del concerto di Manu Katché il 29 novembre prossimo all'Opera Garnier !

Informazioni
  • Data: 29 novembre 2018
  • Sala del concerto: Opera Garnier Monte-Carlo
  • Electro Deluxe in prima parte di Manu Katché
  • Tipo di concerto: Seduto e numerato
  • Apertura delle porte: 20:00
  • Inizio del concerto: 20:30
  • Dress code : Abbigliamento corretto
  • Età minima: 7 anni
  • Mail: ticketoffice@sbm.mc

Prima parte: Electro Deluxe

Malgrado il nome che sembra lasciar presupporre il contrario, ELECTRO DELUXE non è più un gruppo electro. Da quando James Copley s’è messo al microfono di quella formazione che aveva infiammato le scene della Francia e della Navarre, samplers, macchine e piastre sono stati messi in disparte, e la loro ultima opera, CIRCLE, è stata ideata e realizzata alla ricerca di un’assoluta autenticità e naturalezza.

 

Tendere verso una musica al 100 percento organica, ritrascritta per assomigliare il più vicino possibile a quello che si suona in studio. Catturare le correnti che circolano tra ciascun membro del gruppo; cogliere la connessione telepatica della sezione ritmica; la precisione dei fiati, le vibrazioni delle corde del piano, il clarinetto saltellante. Percepire il più sottile dei soffi, prendere di petto la potenza, vibrare sulle inflessioni vocali… È questo l’obiettivo dichiarato dei sette mercenari di Electro Deluxe per questo nuovo progetto.

 

Per riuscirci hanno fatto appello a strumenti d’epoca, materiale vintage, e registrazioni negli storici studio Sidney Bechet. Vibrando al groove d'un basso da dancefloor, procedendo con le sonorità degli organi ereditati dalle grandi case soul, producendosi al suono degli ottoni discendenti diretti dei gruppi di funk più appariscenti, sommersi dai chorus stile gospel invitati al fianco di un James Copley sempre a suo agio nel carezzare o lottare con il microfono, i membri di ELECTRO DELUXE si sono impegnati per raggiungere i loro obiettivi. Registrato nelle condizioni di un live, « CIRCLE » propone su disco la coesione di ELECTRO DELUXE, messa alla prova sui palcoscenici da ormai una quindicina d’anni. Tutto ciò promette una prestazione di « gran lusso » al Monte-Carlo Jazz Festival.

 

Manu Katché

Formazione classica, diplomato al Conservatoire National Supérieur de Musique di Parigi... Già promesso alla nobile carriera di percussionista in seno a un’orchestra sinfonica, Manu Katché ha cambiato una strada che sembrava già tracciata per avvicinarsi al jazz, al pop e al rock. Musicista di studio e accompagnatore del fior fiore della canzone francese (Goldman, Souchon, Chedid, Catherine Lara, Michel Jonasz...), deve la sua esplosione in ambito internazionale a Peter Gabriel, che lo chiama come batterista per l’album « So ».

 

Il suono decisamente particolare del suo strumento lo mette in rilievo tra le star del pop-rock e gli apre le porte degli studi e dei grandi palcoscenici internazionali. Dopo Peter Gabriel, registra per Joni Mitchell, Sting, Dire Straits, Tears for Fears, The Christians, Robbie Robertson, Joan Armatrading, Paul Young, Tracy Chapman, Youssou N’Dour, Pino Daniele, Simple Minds, Joe Satriani e Richard Wright, senza peraltro trascurare i suoi compagni francofoni, visto che ritrova tra una tournée internazionale e l’altra Véronique Sanson, Francis Cabrel, Laurent Voulzy, Stephan Eicher o ancora Michel Petrucciani...

 

Pluri- premiato, come musicista eccezionale e compositore di talento, Manu Katché non ha comunque mai rinunciato al suo primo amore: il jazz. Nel 2004 ha creato il suo primo gruppo, « Manu Katché Tendances », con cui ha intrapreso tournée internazionali e moltiplicato le registrazioni. Nel 2017/2018, ha esplorato la formula del quartetto registrando « The Scope » con al basso un compagno di lunga data: Jérôme Regard, più il chitarrista Patrick Manouguian e il pianista Elvin Galland, che ha prodotto l’album. È con questa formazione che l’attendiamo al Monte-Carlo Jazz Festival.