Gli impegni green del Monte-Carlo Beach

« ACT GREEN » con il Monte-Carlo Beach

Il Monte-Carlo Beach inserisce il suo programma RSE (Responsabilité Sociétale des Entreprises) nella politica globale avviata dal gruppo Monte-Carlo Société des Bains de Mers sin dal 2007. Nel 2019 il gruppo ha siglato la sua terza Carta per lo Sviluppo Sostenibile, valida per il periodo 2019-2022, sulla base di un’iniziativa RSE completa di tre sfaccettature: Ambientale, Sociale e Societale.

Il Monte-Carlo Beach ha declinato il suo impegno nello sviluppo sostenibile attraverso una propria carta, che illustra nei dettagli i suoi progetti chiave.

  • GREEN GLOBE 

Il Monte-Carlo Beach è certificato Green Globe sin dal 2014. La conformità con i rigidi criteri del prestigioso riconoscimento internazionale Green Globe e l’ottenimento del Gold Standard nel 2018 dimostrano, ancora una volta, l’impegno costante dello stabilimento in tema di sviluppo sostenibile.

 

  • QUALCHE INIZIATIVA

In virtù della sua volontà di miglioramento continuo, il Monte-Carlo Beach ha intrapreso numerosi progetti, onde rinforzare ulteriormente il suo impegno.

 

Azioni per la clientela:

- Un menù con prodotti locali, di stagione e biologici presso il ristorante gastronomico 100% biologico e pesce pescato in natura Elsa, certificato Ecocert categoria 3.

- La disponibilità di veicoli « green », 100% elettrici, gentilmente messi a vostra disposizione, così come biciclette a pedalata assistita, una navetta inter-hotel 100% elettrica oltre a quattro terminali di ricarica, proposte per garantirvi una mobilità di minor impatto ed eco-responsabile.

- La sensibilizzazione della clientela attraverso vari supporti di comunicazione (materiale stampato, display, comunicazione digitale in camera, social network…).

- Una linea cosmetica eco-etica, biologica e made in France: PAOMA, utilizzata alle terme Monte-Carlo Beach.

 

Azioni per il personale:

- Raccolta differenziata praticata in relazione a 10 diverse categorie (vetro, carta, cartone, imballaggi riciclabili, lampadine, rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche, oli alimentari, rifiuti organici di categoria SPA3, pile, appendiabiti). È inoltre in corso una nuova sperimentazione relativamente alla raccolta dei mozziconi di sigaretta.

- Formazione e sensibilizzazione dei collaboratori tramite l’istituzione di un Green Team, di diversi supporti di comunicazione (newsletter, e-news, blog internet…) e di corsi di formazione su tematiche specifiche.

 

Azioni societali:

- Contributo all’organizzazione dei membri dell’Associazione « les Anges Gardiens de Monaco ».

- Raccolta di giocattoli in collaborazione con il SIVOM (Syndicat Intercommunal à Vocation Multiple) a beneficio dei bambini dei Restos du Cœur, con l’operazione interna « Natale nel mese di agosto ».

- Raccolta dei tappi di plastica, poi consegnati all’associazione « Les Bouchons d’amour » al fine di finanziare materiale medico per le persone portatrici di handicap.

- Raccolta dei tappi di sughero, poi consegnati all’associazione « France Cancer » per finanziare le ricerche sul cancro.

 

Azioni ambientali:

- Compimento dei lavori di ripristino della spiaggia, che oggi è riportata al suo stato originario, quello del 1929, onde preservare il patrimonio, risanare il litorale e favorire la biodiversità.

- Attribuzione del titolo di ‘Rifugio della Lega per la Protezione degli Uccelli (LPO)’ al capo de La Vigie, in modo da sostenere la biodiversità dell’area .

- Costruzione di una diga recifale sottomarina e a tutela della biodiversità, per proteggere la spiaggia e consentire la proliferazione della fauna marina.

- Adesione al Patto Nazionale di Transizione Ecologica di Monaco, nonché alla Lega della Protezione degli Uccelli della regione PACA (Provenza-Alpi-Costa Azzurra), e partecipazione al progetto Aree Marine Protette di Monaco.

- Pulizia annuale della spiaggia pubblica delle vicinanze, per sensibilizzare i partecipanti e preservare l’ambiente.

 

Azioni in favore della transizione energetica:

- Adesione, nel 2019, al Patto Nazionale di Transizione Energetica di Monaco, con cui ci si propone di raggiungere la neutralità dell’impronta carbonica entro il 2050.

- Acquisto presso l’ente fornitore EDF dell’equivalente di consumi elettrici in energie rinnovabili e contratto di fornitura del gas con compensazione del carbonio.

- Diminuzione regolare dei consumi d’acqua, attraverso l’adozione di mezzi tecnici e pratiche più adeguati (macchinari che consentono un maggior risparmio idrico, rompigetto aeratori sui rubinetti, adozione di pratiche alternative per i lavaggi…).

Monte-Carlo Beach développement durable
Ruche Monte-Carlo Beach