Opéra Garnier Monte-Carlo

Agenda

Programmazione Opéra de Monte-Carlo stagione 2023 2024

Nuove produzioni operistiche e di spettacoli lirici
dal 2 novembre 2023 al 7 aprile 2024 (CONCLUDED)

In questo articolo riportiamo la programmazione della seconda stagione dell’Opéra de Monte-Carlo, oggi diretto dal mezzo-soprano italiano Cecilia Bartoli.

Celebre per le sue interpretazioni liriche di composizioni barocche sui migliori palcoscenici internazionali, la cantante è diventata la prima donna a dirigere l’Opéra de Monte-Carlo nel gennaio 2023 succedendo a Jean-Louis Grinda. Questa nuova stagione sarà caratterizzata da una serie di numerosi spettacoli pensati per promuovere il lavoro del Coro dell’Opéra e di alcuni meravigliosi solisti.

Informazioni
  • Programmazione: 2 novembre 2023 al 7 aprile 2024
  • Dove: Opéra de Monte-Carlo

Concerto coristico - Messa da Requiem, 2 novembre 2023

Cecilia Bartoli apre la stagione 2023/24 con una grandiosa opera di Giuseppe Verdi. Dalle proporzioni e dall’energia monumentali, il Requiem verdiano richiede interpreti altrettanto d’eccezione. Unendo le forze, l’Opéra de Monte-Carlo e l’Orchestra Filarmonica di Monte-Carlo rinnovano la sfida per una serata grandiosa. 

 

Spettacolo lirico - Caruso a Monaco, 19 novembre 2023

In occasione della festa nazionale monegasca, l’Opéra de Monte-Carlo ripercorre l’immensa carriera del tenore Enrico Caruso.  Alcuni dei più grandi artisti del nostro tempo, Sir Antonio Pappano, Jonas Kaufmann e Davide Livermore, gli rendono omaggio durante una serata memorabile. Su invito del Palazzo dei Principi.

 

Opera - Don Carlo, 22, 24 e 26 novembre 2023

Questo mastodontico grand opéra alla francese di Giuseppe Verdi mette in scena diversi importanti personaggi dell’Ottocento. Il libretto illustra tematiche chiave quali il contrasto tra religione e politica, tra amore e dovere e tra amicizia e ragion di Stato, descritte con straordinaria accuratezza. La regia della produzione è affidata a uno dei grandi nomi del nostro tempo: Davide Livermore.

 

Musical – The Phantom of the Opera, dal 16 al 31 dicembre 2023

Creato nel 1986, il famoso musical di Andrew Lloyd Webber ha riscosso uno straordinario successo planetario con oltre 140 milioni di spettatori.

Mentre Il Fantasma dell’Opera (titolo italiano) non è mai stato messo in scena in Francia, verrà presentato per la prima volta all’Opéra Garnier... di Monaco, per creare una sorta di “passerella” con l’omonimo romanzo di Gaston Leroux. All’infuori dell’Opéra National di Parigi dove si svolge l’azione, l’Opéra de Monte-Carlo è l’unico teatro progettato da Charles Garnier.

Dopo 35 anni di successi a Broadway, oggi tocca al teatro d’opera monegasco accogliere questo leggendario musical per le festività di fine anno.

 

Opera – Giulio Cesare in Egitto, 24, 26, 28 e 30 gennaio 2024

L’opera lirica Giulio Cesare in Egitto è una nuova produzione creata appositamente per l’Opéra de Monte-Carlo da Davide Livermore, in collaborazione con Les Musiciens du Prince. Dopo il successo ottenuto in Ariodante e Alcina, Cecilia Bartoli interpreta il suo terzo ruolo da protagonista haendeliano a Monte-Carlo, circondata da tre dei più celebri cantanti barocchi del nostro tempo.

 

 

Concerto coristico - Ein deutsches Requiem, 29 gennaio 2024

Dopo lo Stabat Mater di Rossini lo scorso anno e il Requiem verdiano quest’anno, l’Opéra de Monte-Carlo presenta per questa nuova stagione Un Requiem tedesco di Johannes Brahms. Ideata nel 1869, rivelando il compositore in tutto il mondo, quest’opera sacra è perfetta per consentire a Les Musiciens du Prince - Monaco, diretti da Gianluca Capuano, di riprodurre fedelmente le sonorità dell’epoca mediante un approccio sensibile alla musica ottocentesca.

 

Opera - Cavalleria rusticana e Gianni Schicchi, 23, 25, 27 e 29 febbraio 2024

In programmazione quest’anno all’Opéra de Monte-Carlo, l’accostamento poco comune di queste due opere è oggetto di nuove produzioni del regista Grischa Asagaroff.

Cavalleria rusticana e Gianni Schicchi, entrambe scritte da compositori che condividono gli stessi palcoscenici e una simile concezione dell’espressione lirica, ci propongono un sorprendente contrasto tra due sfaccettature del Belpaese.

 

Concerto lirico - Rolando Villazón, 24 febbraio 2024

Rolando Villazón, artista poliedrico di Città del Messico, ha studiato musica e canto prima di raggiungere la fama negli anni Novanta. Vincitore del concorso Operalia di Plácido Domingo, ha debuttato trionfalmente sui palcoscenici più prestigiosi. Nei panni del regista teatrale ha recentemente realizzato una serie di produzioni molto acclamate e piene di inventiva, tra cui le rappresentazioni sopra le righe de Il barbiere di Siviglia all’Opera di Monte-Carlo lo scorso aprile. Questa volta si esibirà per il pubblico monegasco in un variegato concerto lirico, accompagnato dalla Swiss Orchestra diretta da Lena-Lisa Wüstendörfer.

 

Recital - Cecilia Bartoli e Lang Lang, 23 marzo 2024

Per aprire il tradizionale Bal de la Rose Cecilia Bartoli propone un gala fuori dal comune.

Tutto ha inizio nel 2008, quando incontra il pianista cinese Lang Lang. Da quel momento tra i due interpreti scocca la scintilla di una vera e propria affinità artistica, condividendo energia, amore per le sfumature e ricerca dei colori musicali, oltre al piacere reciproco di confrontarsi per eccellere. L’evento, che riunisce queste due personalità iconiche, offre al pubblico monegasco la possibilità di assistere a uno dei loro rarissimi recital congiunti. Rappresentazione eccezionalmente alle ore 17:00.

 

 

 

Opera - La Fille du régiment, 24, 26, 28 e 30 marzo 2024

La Fille du régiment (titolo italiano: La figlia del reggimento), opéra-comique in due atti, composta in francese da Gaetano Donizetti, al debutto viene accolta timidamente. Raccoglierà più avanti nuovo consenso nella sua versione originale presentata al Covent Garden di Londra, dove il ruolo di Tonio torna centrale. Con la regia di Jean-Louis Grinda, questa commedia divertente e leggera vede Javier Camarena interpretare il personaggio di Tonio probabilmente più famoso del momento, che torna all’Opéra de Monte-Carlo dopo la sua interpretazione di Alfredo la scorsa stagione.

 

 

Spettacolo lirico - Their Master’s Voice, 7 aprile 2024

Una coproduzione con il Festival Primavera delle Arti di Monte-Carlo.

Their Master’s Voice è frutto di una collaborazione tra John Malkovich e Cecilia Bartoli, due artisti con in comune il desiderio di reinventarsi. Questa produzione originale mette in scena il compositore Nicola Porpora, maestro delle più grandi voci del suo tempo, mentre si confronta con i suoi illustri allievi Farinelli e Caffarelli. Attraverso narrazione teatrale e celebrazione musicale, vengono proposte arie emblematiche del repertorio barocco dei cantanti castrati.

 

Sito internet: www.opera.mc
Prenotazioni/informazioni: +377 92 00 13 70

 

 

Per non perdervi le nostre novità e approfittare delle migliori offerte

Programma fedeltà