Informazioni
Contattateci
+377 98 06 03 60

Las Brisas

Las Brisas è un ristorante estivo del Monte-Carlo Bay Hotel & Resort

Las Brisas è un ristorante estivo del Monte-Carlo Bay Hotel & Resort

Aperto a pranzo dal 1 giugno al 15 settembre 2018
Pranzo dalle ore 12 alle 15 (fino alle 16 luglio e agosto)

Tra mare e laguna, un ristorante estivo per pranzare e svagarsi a Monaco
  • Vista mare
  • Servizio vetturino/parcheggio
  • Terrazza
  • Cucina mediterranea
  • Cucina alla griglia
  • Cucina di condivisione
  • Cucina caraibica
  • Brunch

Tappa golosa e conviviale al ristorante estivo del Monte-Carlo Bay. Las Brisas accoglie i convitati per un bel pranzo sotto il sole. Alla guida del concept di condivisione lo chef Marcel Ravin. Piaceri da condividere… Una cucina appetitosa e imprevedibile, grigliate e pesce fresco da condividere: ecco il nuovo concept del ristorante Las Brisas. Da giugno a settembre, approfittando delle belle giornate monegasche, lo stabilimento accoglie i suoi ospiti in una cornice idilliaca e privilegiata. Un pranzo in prossimità del Grande Blu... Che meraviglia pranzare sotto gli ombrelloni del Las Brisas! Accogliente e calorosa, la terrazza si estende tra il Mar Mediterraneo e la laguna del Monte-Carlo Bay. In tutto relax, i convitati condividono grandi tavole e approfittano del balletto dei cuochi che preparano sotto il loro occhi gustose carni, pesci e verdure alla griglia.

I colori della festa si riuniscono a Monaco… Approfittando di un servizio elegante e in tutta semplicità, i villeggianti si lasciano cullare da un'atmosfera leggera che mescola la gaiezza caraibica alla dolce vita tipicamente mediterranea.

Chef Marcel Ravin

Lo chef Marcel Ravin  è passato da una rocca all'altra, involandosi da quella della sua adolescenza, quella della sua Martinica natale, per atterrare sulla rocca del Principato -  diventato il suo porto d'attracco -nel 2005,,

Con 1 stella sulla guida Michelin e uno stile culinario modernissimo, lo chef Marcel Ravin orchestras con maestria il superbo ristorante monegasco Le Blue Bay.

Il percorso di Marcel Ravin segue una linea ascendente perfetta, da quando ha lasciato la sua isola natale per la Francia metropolitana all’età di 17 anni, dopo aver ottenuto il diploma al CFA di Rivière-Salée. Inizia la sua carriera in Alsazia, presso un Relais & Châteaux distinto dalle guide gastronomiche, poi perfeziona la sua esperienza in diversi locali dell’Est della Francia. Di ritorno alle Antille, a 25 anni, diventa chef di un hotel 4 stelle di 40 camere e conquista poi una «chiave d’oro» sulla guida Gault-Millau nel miglior ristorante gastronomico dell’isola.
 
A 30 anni, rientra in Francia, e diventa aiuto-chef al Bistroquet (una stella sulla guida Michelin), a Nancy. Queste esperienze lo condurranno poi a Lione, dove rilancerà il ristorante gastronomico del Méridien Part-Dieu, «L’Arc en ciel», come executive sous-chef. Infine, forte della doppia esperienza in ristoranti di alto livello ed in gestione di banchetti in grandi alberghi, Marcel Ravin diventa capo-cuoco del Méridien Bruxelles ed in particolare del ristorante “L’Epicerie”, dove il suo talento verrà più volte ricompensato.

È nel 2005 che Marcel Ravin accetta la sfida di prendere le redini della ristorazione del Monte-Carlo Bay Hotel & Resort, in qualità di executive chef. Un'avventura in cui ha dovuto immaginare e costruire tutto, un invito al viaggio originale tutt'intorno a una gastronomia dagli accenti universali, viva e profonda, a immagine e somiglianza di uno chef atipico, che ha ottenuto nel 2015 una stella sulla guida Michelin. 

Proprio come Alain Ducasse, monegasco d’adozione, formato presso Alain Chapel, Mionnay, figlio delle Landes, Marcel Ravin si porta appresso il ricordo dei piatti della sua terra d’origine, le spezie, i prodotti e le ricette, in tutta la loro originalità segnata dal territorio caraibico: è ciò che lo Chef del Monte-Carlo Bay definisce il suo «palato mentale» nella sua opera autobiografica D’un Rocher à l’autre: itinéraire d’un chef  (Ed. La Martinière), nel corso d’una confessione superba e commovente.
 
In sette anni, Marcel Ravin, in virtù del suo cuore d’umanista, s’è costruito un’identità ibrida, frutto del suo passato, delle madeleine alla Proust che lo contraddistinguono e delle incommensurabili risorse della Costa Azzurra. È così che, armato del suo spartito culinario al Blue Bay, ristorante del grand’hotel, ricco di piatti caratteristici, ha preso posto di fronte al mare, meritandosi un pubblico di gourmet conoscitori.

Marcel Ravin ha saputo trasmutare il repertorio antillano, a modo suo, conciliando al meglio queste influenze diverse, che conferiscono alla sua cucina una «colonna vertebrale» fatta di sapori ricercati e gustosissimi. La sandra arrosto al forno, bagnata con una vinaigrette di littorine e di limone verde, l’involtino di orata alle verdure e al bacon in salsa Nantua, il rombo arrosto ai carciofi, condito con mandorle e fichi all’ibisco, le uova bio alla manioca tartufata e succo di maracuja (una varietà del frutto della passione) – il suo attuale capolavoro, il piccione nostrano arrosto al cacao speziato, bulgur stile risotto e funghi, e per  quanto riguarda i dolci, il dessert della casa, il soufflé all'avocado e mandorle tostate: tutto ciò ha letteralmente trasformato il repertorio abituale dei grand’hotel del mediterraneo, facendo emergere il Blue Bay del Monte-Carlo Bay quale stella di prima grandezza nel firmamento delle destinazioni gastronomiche del Principato.

Dalla terra al piatto… Cucinare la frutta e le verdure di stagione, appena raccolte, è per Marcel Ravin più che un impegno una priorità. Al Blue Bay le verdure raccolte nell'orto coltivato a pochi passi sono al centro del piatto, mentre le carni e pesci si trasformano in contorni.

UnL'accordo è stato stabilito con « Mister Good Fish » onde permettere di rispettare le risorse marine grazie una lista che illustra tutte le specie raccomandate stagione per stagione. Altro esempio: niente tonno rosso sulla carta, poiché si tratta di una specie protetta. Lo chef collabora con la start-up Terre de Monaco, fondata da Jessica Sbaraglia,  creatrice di orti biologici urbani, tra cui quello del Monte-Carlo Bay.

 

Scoprite il nostro menu
Una tappa golosa tra mare e laguna, dove la condivisione e al posto d'onore. Da scoprire: il brunch della domenica a pranzo. Una delizia!

Continuate l'esperienza Monte-Carlo

Your email
#Mymontecarlo