Degustare
Incontri con

Incontro con Benoît Witz, chef del ristorante stellato Elsa

Monaco, Benoît Witz non è certo uno sconosciuto , Anzi, è una delle figure di primo piano della cucina gastronomica del Principato. Quest'anno, colui che officiava all'Hôtel Hermitage Monte-Carlo (ristorante stellato le Vistamar, le Limùn) ha raggiunto il Monte-Carlo Beach. Più precisamente, oggi esercita il suo talento all'Elsatavola stellata biologica, dove lo chef instilla una visione decisamente locavora. L’ex commis di Paul Bocuse e di Alain Ducasse ci rivela i suoi segreti culinari e le sue ambizioni per questa nuova avventura professionale.

La sua filosofia in cucina ? 

Benoît Witz: Prima di essere un gourmet, sono un gran goloso. All'epoca in cui i miei coetanei giocavano a pallone, io preferivo esercitarmi su nuove ricette, in famiglia. Sono naturalmente stato segnato da quei valori, e dall'importanza di mangiare sano. Oggi, in quanto chef, cerco d’infondere un rigore, una disciplina, di definire un ambiente di lavoro, così da permettere a tutti i miei collaboratori di trarre piacere dal soddisfare i clienti.

La magia di Monaco ? 

B.W.: La prima volta che sono venuto qui eravamo nel 1987. Ero stato molto impressionato dalla bellezza del luogo, dalla coreografia delle belle auto e soprattutto dalle personalità che passeggiavano per le strade. Oggi sono molto fiero di poter operare al Monte-Carlo Beach e di partecipare con la mia equipe all’evoluzione dello stabilimento; di poter trasmettere e condividere la mia esperienza per andare incontro il più possibile alle esigenze della clientela.

« Lavorare in una cornice eccezionale, con impianti di qualità e ottimi prodotti, è un’autentica fortuna ! »

La cucina mediterranea: un'ovvietà, per l'Elsa ?

B.W: All'Elsa le pietanze sono concepite tutt'intorno al Mediterraneo nel suo insieme, e ci tengo a fare in modo che la mia cucina racconti una storia, nel contempo quella dei prodotti di cui mi servo e quella dei loro produttori. A tale proposito, la prima tappa è stata quella di scegliere i nostri fornitori. Lavoriamo più precisamente con il Jardin des Antipodes a Mentone, con il Domaine d’Agerbol a Roquebrune-Cap-Martin e con un'equipe di giovani agricoltori della val Roya, che coltivano verdure e producono miele in altitudine. La regione Provenza-Alpi-Costa Azzurra è stracolma di prodotti magici ed eccezionali. Lo stesso vale per Monaco e i suoi dintorni. Lavorare con partner locali in assoluta fiducia significa proporre una cucina dedicata alle verdure del posto, autentica e sana. Come sono solito ribadire: « Living Well, Looking Good ».

E allora, tanto per farci venire l'acquolina in bocca, un assaggio della sua nuova carta ?

B.W.: Ci si ritrova, segnatamente, un assortimento di verdure cotte e crude, su un fine strato di pane, cucinate stile bagna cauda. Ma anche frutti di marecalamari o ancora gamberoni all'inchiostro di seppia... 

3 cose da sapere su Benoît Witz :

Ama… Che i suoi piatti possano essere condivisi. Ciò aggiunge piacere alla degustazione e rende i pasti più conviviali.

Adora… I sapori dell’autunno che non si stanca mai di reinventare.

Il suo oggetto feticcio… Il solo che conta per un cuoco: un coltello, al fine di poter trasformare il prodotto con rispetto, per poi cucinarlo.

Potreste anche voler leggere…