88e édition du Rallye Monte-Carlo
Fremere
Zoom su

Occhi puntati sul Rallye Monte-Carlo 2020  !

Prima manche del Campionato del Mondo di Rally WRC il Rallye Monte-Carlo partecipa dal lontano 1911 alla leggenda dello sport automobilistico. La prova, organizzata dall’Automobile Club de Monaco, avrà inizio il prossimo 23 gennaio, per quattro giorni d'intense prove speciali nell'entroterra, a cui parteciperanno i migliori piloti al mondo. 

Un'edizione combattuta 

Giovedì 23 gennaio, i due precedenti vincitori del Rallye Monte-Carlo saranno di ritorno sul loro percorso preferito: Sébastien Loeb e Sébastien Ogier, rispettivamente nove volte e sei volte vincitori del campionato mondiale di Rallye, ritroveranno una prova che ha sapore locale. Il co-piolota di S. Loeb, Daniel Elena, è nato nel Principato di Monaco, mentre S. Ogier è cresciuto a Gap, dove spessissimo si tiene una delle tre giornate di competizione. Detentore del titolo, il pilota sarà allineato, per la prima volta, su una Toyota Yaris, dopo il ritiro ufficiale della Citroën in quanto costruttore. La loro fianco, due dei principali precedenti al titolo della scorsa edizione: Ott Tänak (Hyundai), campione del mondo in carica, e Thierry Neuville (Hyundai), a cui ha sottratto il titolo di Monaco 2019 per soltanto due secondi, un record !

>>> Appuntamento con le nostre interviste dal Sébastien Loeb, Sébastien Ogier e Thierry Neuville alla partenza del Rallye Monte-Carlo 

 

88e édition du Rallye Monte-Carlo

Rallye Monte-Carlo 2020: un percorso inedito

Occhi puntati sul quai Albert I per questo giovedì 23 gennaio a Monaco, in cui assisterete alla partenza degli equipaggi che si contenderanno l'88ª edizione. L’Automobile Club de Monaco ha concepito per l'occasione un percorso originale, rinnovato per un quarto. Comincerà con due prove speciali notturne, che vedranno i concorrenti percorrere le strade delle Alpes-de-Haute-Provence e quindi delle Hautes-Alpes. Venerdì 24, la giornata avrà inizio a Gap, per poi continuare per oltre 120 chilometri nel Gapençais e nella valle della Durance. Il sabato il Campionato del Mondo si disputerà tutt'intorno al lago di Serre-Ponçon, per poi inoltrarsi nella valle di Champsaur (dove i concorrenti potrebbero andare incontro alle prime nevicate). Prima del ritorno a Monaco, previsto per le 13.40 di domenica, la corsa automobilistica passerà dalle parti del col de Turini, nelle Alpi Marittime, dopo una partenza cronometrata a La Bollène-Vésubie

In febbraio i concorrenti si dirigeranno quindi in Svezia, nel nord dell'Europa, per un Rallye di Svezia che s'annuncia già decisivo per la conquista del titolo mondiale nella classifica generale.

 Crédit photos : ACM (OC)
88e édition du Rallye Monte-Carlo
Potreste anche voler leggere…

Continuate l'esperienza Monte-Carlo