Régine-Jimmyz
Dossier speciale
Monte-Carlo Legends

Régine, una vita d'artista libera e indipendente

La festa, lo spettacolo, gli affari, la canzone, il cinema, la televisione... Niente di tutto questo ha più segreti per Régina Zylberberg, detta Régine. Questa brillante e prolifica artista, nata nel 1929 ad Anderlecht, in Belgio, ci ha lasciati domenica 1 maggio 2022. Scoprite la sua storia!

Arrivata giovanissima a Parigi, Régine, che lavorava nel caffè di suo padre, sviluppa senza sosta la sua idea di festa e i suoi talenti artistici fondando e animando qualcosa come venticinque discoteche in tutto il mondo. E il successo non si lascia attendere! In questa dinamica, colei che chiamavamo la "regina della notte" trionfa sulla scena dello Sporting d'Été di Monaco il 30 luglio 1970 da vera e propria diva del varietà. Un anno più tardi, a luglio 1971, quest'incredibile intrattenitrice stravagante e dalla franchezza leggendaria inaugura il suo nightclub monegasco, il Jimmy’z, allo Sporting d'Été, presto seguito dallo Jimmy’z d'Hiver al Café de Paris nel giugno 1973. Personalità brillante e festosa, la "Grande Zoa", dal titolo di una delle sue più celebri canzoni, ha fatto vibrare il Principato facendo del Jimmy’z un luogo imprescindibile e iconico del mondo della notte.

"Un peu d’amour, Papier velours! Et d’esthétique, Papier musique!" 
Régine-Jimmyz

Per quindici anni, Régine ha inoltre attirato i più grandi nomi del jet set a Monaco, da Mick Jagger a Rudolf Noureev, passando per Johnny Hallyday, Jean-Paul Belmondo, Sylvie Vartan, Massimo Gargia, Farrah Fawcett, Claude François e tanti altri, venuti a festeggiare con questa donna talentuosa e poliedrica. A partire dal mese di aprile 1986, Régine cessa la propria attività al Jimmy’z e conduce delle attività di promozione per conto di SBM per cinque anni. Torna tuttavia regolarmente al Jimmy’z, in particolare nel 2010 per festeggiare non solo i quaranta anni di questo luogo mitico, ma anche... i suoi ottant'anni!

Régine-Jimmyz
Potreste anche voler leggere…