Daniele Garcelon Directrice Générale Monte-Carlo Beach Monaco
Meravigliarsi
Incontri con

Incontro con Daniele Garcelon - per una leadership d'eccellenza

In occasione della 110ª Giornata internazionale dei diritti della donna, Monte-Carlo Société des Bains de Mer rende omaggio alle donne che prestano servizio nei suoi vari stabilimenti !

Scoprite l'intervista a Daniele Garcelon, Direttrice Generale del Monte-Carlo Beach. In occasione di questo 8 marzo 2021, Daniele  condivide il suo sogno: essere considerata una professionista, trasmettere le sue idee e la sua visione, per una leadership che non sia né al maschile né al femminile.

La Giornata dei diritti della donna celebra il suo 110° anniversario. Per lei cosa rappresenta tale evento ?

Daniele Garcelon: Spero che questa celebrazione abbia ben presto fine ! Ciò significherebbe che saremo infine giunti alla parità tra i due generi, e che i diritti degli uomini e delle donne, e le loro competenze, verranno riconosciuti senza più disuguaglianze. A quel punto l'8 marzo non avrà più motivo d'essere. Per dirvela tutta, questo evento mi dà un po' di fastidio... 

C'è forse una « Giornata per l'uomo » ? No! Nevvero ?

"Sono favorevole a una leadership tout court, né maschile né femminile, votata unicamente a raggiungere l'eccellenza."
Daniele Garcelon Directrice Générale Monte-Carlo Beach Monaco
Monte-Carlo Beach - Façade

L'UN Women (organismo per l'uguaglianza di genere e l'emancipazione femminile) ha annunciato che il tema della Giornata internazionale delle donne (IWD 2021), che si terrà l'8 marzo 2021, sarà: « Leadership femminile: Per un futuro egualitario nel mondo del Covid-19 ». Quali sono le sue impressioni in proposito ?

D.G: Come ho appena detto, io sono per una « leadership tout court » né maschile né femminile, votata soltanto all'eccellenza; con uomini e donne finalmente posti sullo stesso piano, e ciò per i nostri figli e le future generazioni. 

In quanto donna, qual è stata la più grande sfida che ha dovuto affrontare nel suo percorso professionale ?

D.G: In un « mondo di uomini » la più grande sfida consiste nel trasmettere le mie idee e la mia concezione di questa professione senza per questo provocare condiscendenza o pregiudizi. Significa essere considerata una professionista e non come una donna che svolge un lavoro da uomini. E devo dire che finora ci sono riuscita abbastanza bene !

Qual è la personalità femminile verso cui nutre la maggior ammirazione, e perché ? 

D.G: La personalità femminile per cui provo la più grande ammirazione ? Marie Curie ! Che genio ! Che coraggio ! Che modello !

Potreste anche voler leggere…

Continuate l'esperienza Monte-Carlo