Meravigliarsi
Incontri con

Incontro con la grande Cecilia Bartoli

Sabato 19 settembre, la diva romana Cecilia Bartoli ha inaugurato la nuova Place du Casino di Monaco in occasione d'un eccezionale concerto all'aria aperta. Era, ovviamente, accompagnata dall’Orchestra dei « Musiciens du Prince-Monaco », ensemble di musicisti di strumenti antichi di cui la Bartoli è direttrice artistica dal 2016. E come la cronaca di un passaggio di potere annunciato, quest'evento ha rappresentato l'occasione per la briosa mezzo-soprano di onorare la sua amicizia con il Direttore dell'Opéra di Monte-Carlo Jean-Louis Grinda, a cui succederà il 1 gennaio 2023. Un incontro in tre domande.

Direttrice Artistica di un concerto del genere, cosa significa per lei ? 

 

Cécilia Bartoli : Nel 1879, il Casino de Monte-Carlo e la sua meravigliosa salle Garnier sono stati inaugurati da uno spettacolo di Sarah Bernardt - uno dei più grandi nomi del mondo del teatro, che ha continuato a risplendere fino ai giorni nostri. Oggi, nel 2020, ho l'enorme privilegio di produrmi per l'inaugurazione culturale della nuova place du Casino - che gioia ! Spero che il programma che abbiamo preparato servirà a trasmettere agli spettatori lo spirito di festa che deve animare l'inaugurazione artistica d'uno spazio pubblico.

Cantare con un'orchestra di strumenti antichi, riannodare con la tradizione delle musiche delle corti principesche, reali e imperiali attraverso l'Europa del XVII e XVIII secolo, cosa implica vocalmente ed emotivamente ? 

 

C.B : Il nostro lavoro d'interpreti fa parte della tradizione e dell'innovazione: è con grande rispetto e una ricerca minuziosa che ci tuffiamo negli spartiti e nelle sonorità degli strumenti d'epoca. Cerchiamo di comprendere le intenzioni del compositore e di ricreare le sonorità che aveva in mente quando componeva la sua musica. Ma la nostra missione è assolutamente contemporanea ! Nel corso dei nostri concerti, vogliamo sedurre e commuovere il pubblico presente, e coinvolgerlo grazie all'enorme potere appassionante che questa musica esercita sulle nostre anime ! 

E cantare sulla nuova place du Casino de Monaco, e più in generale a Monaco ?

 

C.B : Non si può pensare a Monte-Carlo senza ricordarsi dell'immagine del Casino de Monaco e della sua Opéra, della place du Casino e dell’Hôtel de Paris - uno spazio unico, un autentico gioiello architettonico. Sarà un momento straordinario per me come per i « Musiciens du Prince-Monaco », presentarci all'esterno dell’Opéra, portare all'aperto un lavoro che abitualmente si svolge nell'intimità della salle Garnier. Sono felice di poter raggiungere un pubblico che, forse, non ha l'abitudine di frequentare i concerti classici o l'Opéra: tutti insieme vogliamo celebrare questo nuovo spazio pubblico !

Place du Casino 2020 Monaco

La Nuova Place du Casino

 

Dopo la rinascita degli eleganti jardins des Boulingrins, tocca alla Place du Casino rivelare i suoi nuovi ornamenti. Grazie a una delicata alleanza di tradizione e modernità, pensata e disegnata dal paesaggista Michel Desvigne, il cuore pulsante del Principato ritrova così il suo bel portamento del XIX secolo, aprendo al tempo stesso le sue prospettive. Un vero e proprio invito al passeggio e un viaggio affascinante attraverso la storia, tra le sontuose facciate Belle-Époque degli Hôtel de Paris Monte-Carlo, Café de Paris Monte-Carlo e Casino de Monte-Carlo, e le linee più contemporanee del nuovissimo quartiere One Monte-Carlo. Il tutto orlato da una vegetazione dall'esotismo eterno.

Potreste anche voler leggere…

Continuate l'esperienza Monte-Carlo